Hotellerie e Arte: Carte Blanche, l'iniziativa di Hotel Aurora

Hotellerie e Arte: Carte Blanche, l’iniziativa di Hotel Aurora

Sulla scia delle innumerevoli sinergie di successo che vedono protagoniste cultura e aziende, il settore dell’hotellerie si fa strada a gamba tesa nel mondo dell’arte, all’estero e in Italia. Da Nord a Sud, infatti, il Bel Paese offre al turismo un congruo numero di hotel d’arte: tra questi, nel cuore di Merano, immerso nelle bellezze naturali dell’Alto Adige, l’Hotel Aurora si distingue per le sue camere di design e l’importante iniziativa culturale a cui ha dato vita: Carte Blanche.

Noi di YET abbiamo avuto il piacere di scambiare due chiacchiere con i fondatori e proprietari Melanie e Philipp Aukenthaler e la curatrice del progetto Eva von Ingram Harpf.

 

Quando e come è nata l’idea di Carte Blanche?

L’idea di Carte Blanche nasce nel 2020 durante il primo lockdown causato dal COVID-19.
I fratelli Melanie e Philipp Aukenthaler hanno voluto creare una piattaforma per dare ad artisti e creativi locali e internazionali la possibilità di utilizzare gli spazi dell’Hotel Aurora per mostrare le loro opere d’arte, inizialmente solo virtualmente, poi anche in loco.
I visitatori e gli ospiti hanno la possibilità di godere della creatività in un contesto nuovo al di fuori della galleria white cube.

 

In cosa consiste il progetto? E’ più una galleria d’arte o uno spazio museale?

L’idea di Carte Blanche è quella di fornire una piattaforma per l’arte contemporanea. Creativi e artisti locali e internazionali avranno la possibilità di esporre le loro opere in una galleria virtuale online e in uno spazio adibito a galleria presso la sede di Hotel Aurora. Carte Blanche si pone come uno spazio aperto che motiva a sviluppare idee e stimola l’interazione tra artisti e visitatori.
L’iniziativa prevede di ospitare circa 4-6 mostre d’arte all’anno ed è entusiasta di dare agli artisti la possibilità di realizzare anche opere site-specific per l’hotel, destinate a essere mostrate in modo permanente. Le opere esposte e le edizioni d’arte delle opere in mostra sono disponibili presso l’angolo d’arte dell’Hotel Aurora.

Hotellerie e Arte: Carte Blanche, l'iniziativa di Hotel Aurora

 

In quali luoghi della struttura vengono esposte le opere?

Ovunque: all’esterno, sulla terrazza, al ristorante, nell’ingresso, al cocktail bar, nelle camere e suite.
L’hotel storico di Merano è segnato da tesori d’arte e pezzi di design che si possono trovare in tutto l’hotel, così come in ogni stanza: è questo ciò che rende l’Aurora un luogo eccezionale.

 

Avete notato un aumento dei visitatori grazie a questa iniziativa? Anche visitatori esterni all’hotel possono accedervi per visitarle? Qual è stato il loro feedback?

Sì, assolutamente. Siamo uno spazio aperto. Tutti sono invitati a godere delle opere d’arte e a interagire con l’artista e i creativi. Visitatori e artisti hanno dato tutti un ottimo feedback.

 

Hotellerie e Arte: Carte Blanche, l'iniziativa di Hotel Aurora

Ritenete che esporre nel contesto dell’hotel possa apportare un valore aggiunto alle opere e/o all’hotel?

L’obiettivo è quello di curare l’arte dell’Hotel in modo accurato e ricercato – vogliamo raccontare infatti storie affascinanti e permettere a creativi, ospiti e visitatori di godere del bello, rendendoli partecipi di un’esperienza unica e di valore.

L’interazione tra design artistico e architettura dell’Hotel Aurora è ciò che caratterizza questo luogo speciale in Alto Adige.
D’altra parte, l’iniziativa Carte Blanche garantisce una notevole esposizione agli artisti e ai loro lavori. Eventi specifici e stampa contribuiscono ad aumentare notevolmente la visibilità delle opere d’arte.

 

Da dove nasce l’idea di esporre installazioni site-specific? Parlateci della prossima installazione.

Nell’era del Covid-19, proporre opere site-specific è diventato essenziale.

Poiché gli spazi culturali, gli hotel e i ristoranti sono ancora costretti a limitare l’accesso al pubblico o a chiudere, per la prossima mostra verrà installata un’opera sulla facciata dell’Hotel Aurora. Questa diventerà palcoscenico spettacolare per il lavoro potente e colorato di Elisa Grezzani, contribuendo al generare una riflessione su come l’accesso all’arte e alla cultura siano stati bloccati dalla chiusura di musei, gallerie, teatri e cinema a causa della pandemia COVID. La speranza è che le cose cambino presto.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *