Alice Pilusi

“Il mio lavoro scivola dentro e fuori dalla realtà attraversando un mondo immaginario caratterizzato da visioni iper luminose, artificiose, caricaturali e grottesche . Nella mia pratica artistica esploro il lato sinistro della fanciullezza in epoca digitale, le opere pongono l’attenzione sulle sfumature più oscure di un sistema di valori che feticizza la giovinezza, la bellezza, l’innocenza. Le immagini a cui faccio riferimento e i materiali da cui sono attratta rappresentano una sorta di desiderio insoddisfatto di tornare bambina."